Italiano
Menu Cerca

Dado vegetale in Pentola a pressione

Contorno

tempopronto in: 50 min

difficoltà:difficolta


SCARICA LA NUOVA APP LAGOSTINA

appstore  |  googleplay
L'applicazione gratuita di Lagostina con oltre 100 ricette per cucinare con la pentola a pressione.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Ingredienti per 2 vasetti da 400 g: 

150 g di sedano
250 g di carote
200 gr di cipolla
150 g di zucca
150 g di zucchine
100 g di funghi

O altre verdure a piacere 1 kg, senza pomodoro

1 foglia di alloro
5 foglie di basilico
1 rametto di rosmarino
4 rametti di prezzemolo
150 gr di sale grosso

O oltri aromi a piacere 25 g

 

PREPARAZIONE

Per preparare il dado vegetale in pentola a pressione iniziate pulendo e tagliando a pezzettini tutte le verdure. Tritate gli aromi.

Al termine, versate il tutto nella pentola a pressione Lagostina e aggiungete il sale grosso. Non serve aggiungere dell’acqua, visto che le verdure la rilasceranno durante la cottura. Chiudete con il coperchio in dotazione e posizionatelo con la valvola sulla posizione 2 ( verdure).Iniziate cuocendo gli ingredienti a fiamma vivace. 

Quando la pentola a pressione Lagostina inizierà a “fischiare”, facendo uscire il vapore, abbassate la fiamma al minimo e cuocete le verdure per 25-30 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, spegnete la fiamma e azionate la valvola per far fuoriuscire la pressione dalla pentola, aspettate 10 minuti e aprite il coperchio ( in alternativa potete farlo uscire da solo, attendendo i tempi della pentola).

Il composto assomiglierà a un minestrone, se vi sembra troppo liquido, accendete di nuovo la fiamma e cuocete le verdure per il dado vegetale in pentola a pressione, senza mettere il coperchio. Dovete far evaporare i liquidi e asciugare il composto. Basteranno pochi minuti di cottura.

Adesso, frullate le verdure con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema.

Versate il dado vegetale in pentola a pressione dentro dei vasetti di vetro e richiudeteli con il proprio coperchio (ricordatevi di sterilizzarli prima).

Come controllare se il sottovuoto è andato a buon fine?

Fateli raffreddare tenendoli capovolti, questo creerà il il sottovuoto naturale, che potete controllare toccando successivamente il centro di ogni coperchio. Se farà “clic-clak” vuole dire che non è andato a buon fine e quindi dovrete conservare il dado in frigorifero e consumarlo entro un mese. Se invece il coperchio sarà perfettamente liscio e non farà nessun rumore, il sottovuoto è andato a buon fine, quindi potete conservare il barattolo in dispensa, a temperatura ambiente, per circa 5 mesi.

Come conservare il dado fatto in casa?

Potrete conservare il dado vegetale in pentola a pressione anche in congelatore, per un anno, dividendolo dentro dei barattoli ( non congelerà, grazie all’alta quantità di sale, che funge da conservante, e non lo farà solidificare del tutto, quindi sarà facilmente prelevabile con un cucchiaino). Oppure, potete porzionarlo nelle formine per il ghiaccio, in questo modo realizzerete dei comodi cubetti, come quelli che si trovano al supermercato.

Come utilizzare il dado vegetale?

Un cucchiaio in mezzo litro di acqua come brodo di verdure. Ricordatevi di non aggiungere del sale, visto che è già molto salato.
Un cucchiaino se lo utilizzate per insaporire altre preparazioni. Ricordatevi anche in questo caso, di non aggiungere troppo sale.

 

ALTRE RICETTE

thumbinfo

Mousse al cioccolato e avocado

thumbinfo

Frullato mirtillo, lampone, yogurt e avena

thumbinfo

Crema ai piselli verdi

thumbinfo

Torta pere e cioccolato

thumbinfo

Frullato tropicale

thumbinfo

Crema alla barbabietola

thumbinfo

Torta di sfoglia con albicocche e marmellata

thumbinfo

Focaccia di patate in padella