Italiano
Menu Cerca
submenusubmenu
< INDIETRO
Segreti in cucina

Tè e dolci come scegliere gli abbinamenti migliori

Ad ogni tazza di tè il suo dolce: alla scoperta degli abbinamenti perfetti per colazioni e merende bilanciate e gustose.

Dopo l'acqua e il caffè, il si attesta quale terza bevanda più consumata al mondo, rappresentando un pilastro fondamentale dell'alimentazione quotidiana di molti paesi. Se, infatti, in Oriente la cerimonia del tè viene di solito consumata durante i pasti principali senza alcun accompagnamento di pietanza dolce, la tradizione occidentale merita un discorso a parte. Dalla ben nota usanza inglese di servire il tè pomeridiano con delizie sia dolci che salate, questo intimo ed accogliente momento di relax è diventato parte integrante della nostra cultura trovando un posto tra le prime file di colazioni e merende.

Da qui i numerosi e variegati abbinamenti con le bontà del mondo della pasticceria, tra dessert al cucchiaio, torte, crostate, biscotti e muffin: per trasformare ogni singola ricetta in un piccolo capolavoro affidatevi alle teglie e agli stampi da forno della linea Virtuosa di Lagostina, creati su misura per chi ama cimentarsi nella preparazione di ricette - sia dolci che salate - di sicuro successo.

Il risultato di ciascun abbinamento sarà ogni volta diverso in base al tipo di tè che si intende degustare. All'interno di ogni singola tipologia di tè - neri, bianchi, verdi - esistono infatti infinite varietà che, con le loro differenti tonalità di profumo, aroma e sapore, si prestano meglio ad essere abbinati ad alcuni dolci piuttosto che ad altri.

Vediamo di scoprire, allora, in base alle caratteristiche di ciascun tipo di tè, quali sono gli abbinamenti giusti da scegliere per bilanciare al meglio i contrasti di gusto ed esaltarne le affinità.

Tè bianchi

Una delle varietà di tè più pregiata e di qualità che, con il suo sapore delicato e leggero, andrebbe degustata da sola senza alcun accompagnamento, né salato che dolce. Tuttavia, se non sapete resistere all'invincibile accoppiata tè-torta, potete abbinare i tè bianchi a dessert semplici e cremosi, come per esempio: mousse, semifreddi e creme agrumate.

Tè verdi cinesi

L'aroma delicato e al tempo stesso pungente, con piacevoli note floreali, rende questa varietà di tè (tra cui spiccano il Gunpowder e il Chun Mee) particolarmente adatta per essere degustata in compagnia di dolci secchi, quali crostate o biscotti, meglio ancora se arricchiti da elementi esotici - come cocco, ananas - oppure dalle sfumature tostate della frutta secca.

Tè verdi giapponesi

Al primo posto, per notorietà e versatilità nel suo utilizzo, occorre senz'altro menzionare il Matcha, consumato prevalentemente in polvere in aggiunta a bevande a base di latte o nella preparazione di gustosi dolci. Se però avete intenzione di degustare questo tipo di tè sorseggiandone una bella tazza fumante, il consiglio è quello di accompagnare le sue note persistenti con dessert al cioccolato - meglio se fondente o bianco - dalla consistenza particolarmente soffice e delicata.

Tè Oolong (a media fermentazione)

Dal raffinato Tie GuanYin, con il suo aroma fruttato, al penetrante profumo dei fiori bianchi nel caso del Dong Ding, i tè Oloong si caratterizzano per un naturale bilanciamento di sapore, prestandosi soprattutto ad abbinamenti con dolci rustici dall'impasto fragrante e dal ripieno a base di frutta, quali: torte di mele, strudel o tarte tatin.

Tè neri

Tra le varietà dal gusto più intenso e deciso, i tè neri si distinguono tradizionalmente in due categorie: indiani e cinesi. Tra i primi, occupa un posto di rilievo il ben noto Darjelling, ideale da accompagnare con scones, biscotti o muffin: il suo aroma persistente, tendente al profumo tipico delle castagne, delle mandorle e dell'uva moscato, è perfetto soprattutto per essere degustato a colazione in abbinamento a dolci semplici e secchi. Discorso in parte diverso per i tè neri cinesi che, pur avendo caratteristiche simili a quelle del Darjellling, si distinguono per una maggiore intensità: quindi, sì ad abbinamento con dolci al cioccolato, tiramisù e affogati al caffè.

Tè mélange

Così chiamati per la caratteristica di essere aromatizzati in modo del tutto naturale dall'aggiunta di fiori, frutta e spezie, i tè mélange si accompagnano piacevolmente con dessert al cucchiaio - come mousse, sorbetti - e torte dall'impasto morbido e umido. I più utilizzati sono quelli a base fruttata, quali: il Lotus Bleue con vaniglia e fragole, o il delizioso Jasmin Grand Mandarin, che si sposa magnificamente con dolci al cioccolato e nocciole.