Italiano
Menu Cerca
submenusubmenu
< INDIETRO
L'antiaderente in cucina

Pollo arrosto? Sì, ma in padella

Basterà dotarsi di una padella antiaderente e seguire pochi e semplici accorgimenti per ottenere un pollo arrosto croccante e saporito proprio come da tradizione.

Che sia al forno o alla brace, il pollo arrosto deve il suo irresistibile appeal non solo al sapore particolarmente speziato e saporito, ma anche e soprattutto a quella deliziosa crosticina che lo rende così attraente e prelibato. Accompagnarlo con patate, altrettanto croccanti e gustose, o magari con verdure grigliate, rappresenta la scelta migliore per portare in tavola uno dei piatti più celebrati e apprezzati dalla cucina italiana.

Tuttavia, attenersi ai tradizionali metodi di preparazione con la certezza di ottenere il risultato che si desidera, non esclude che si possano sperimentare tecniche alternative con il medesimo successo. L’arrivo della bella stagione e dei primi caldi è senz’altro una fonte di ispirazione per ricette fresche e leggere, senza l’utilizzo del forno e con ingredienti semplici e genuini. Se, però, a certi piatti non volete proprio rinunciare, la soluzione può essere quella di giocare tra i diversi tipi di cottura scegliendo quelli che più si addicono alle temperature di stagione.

Ecco che, selezionando con cura i giusti strumenti da utilizzare, potrete trasformare piatti al forno in squisite ricette in padella con risultati davvero inaspettati. Per cucinare un perfetto pollo arrosto senza l’ausilio del forno, dovrete prima di tutto dotarvi di una padella antiaderente dalla forma e dalle dimensioni adatte: da questo punto di vista, la padella della linea antiaderente “Tempra” di Lagostina è senz’altro lo strumento più indicato per ottenere un pollo cotto alla perfezione senza il rischio che si bruci o si attacchi al fondo. Grazie all’innovativo rivestimento Titanium Extreme – dalla resistenza fino a sei volte superiore a quella di un rivestimento tradizionale – Tempra è in grado di assicurare risultati eccellenti anche in caso di cotture che richiedono temperature elevate. In più, i bordi alti e il fondo spesso adatto all'induzione, contribuisce a diffondere ancora più uniformemente il calore evitando il rischio di cotture irregolari o troppo asciutte: l’aggiunta di liquidi durante la cottura – come il vino e l’aceto – consentirà di ottenere un delizioso sughetto e una carne morbida e tenera al punto giusto.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono i passaggi da seguire per cucinare in padella un pollo arrosto che non avrà nulla da invidiare a quello cotto in forno o alla brace.

Pollo arrosto in padella

Ingredienti
• 6 cosce di pollo
• 1 spicchio d’aglio
• ½ bicchiere di vino bianco
• 2 cucchiai di aceto di vino bianco
• Rosmarino in rametti (q.b.)
• Foglie di salvia (q.b.)
• Olio extravergine di oliva (q.b.)
• Sale (q.b.)
• Pepe (q.b.)

Procedimento
Ungete con un filo d’olio la padella antiaderente, disponete le cosce di pollo con la parte interna rivolta verso l’alto e fate rosolare per qualche minuto a fuoco vivace fino a che la pelle non inizierà a dorarsi.

Aggiustate di sale e di pepe, e girate delicatamente le cosce per far rosolare anche l’altro lato. Sfumate con il vino e l’aceto, attendete che i liquidi evaporino e abbassate la fiamma.

Aggiungete lo spicchio d’aglio, qualche rametto di rosmarino, la salvia, un goccio d’acqua e proseguite la cottura a fuoco dolce per circa 30 minuti. Quando il pollo sarà quasi cotto, giratelo per un ultima volta da entrambi i lati per farlo insaporire per bene.