Italiano
Menu Cerca
submenusubmenu
< INDIETRO
Salute e benessere

Le proprietà delle uova per una dieta sana e proteica

Tante sono le ragioni per introdurre le uova nel proprio menù settimanale: un concentrato di preziosi nutrienti, alleati della salute sia di grandi che di piccini, da portare in tavola senza sensi di colpa.

Il tanto temuto colesterolo ha finito per diffondere un certo scetticismo anche nel consumo delle uova: tra le regole da seguire per mantenere un’alimentazione sana ed equilibrata rientra senz’altro quella di limitare l’utilizzo di questo alimento, con particolare riguardo alla parte del tuorlo, ritenuta quale fonte maggiore di grassi. In realtà, la questione andrebbe affrontata in termini più elastici e meno rigidi, tenendo conto delle straordinarie proprietà benefiche dell’uovo e della fondamentale importanza di introdurlo nella nostra dieta quotidiana con una frequenza di circa 3-4 volte alla settimana.

Oltre a rappresentare una delle fonti proteiche più a basso costo – considerando quelle più care e pregiate di derivazione animale, come la carne o il pesce – le uova contengono un mix di nutrienti indispensabili, soprattutto per chi ha deciso di bandire dalla propria alimentazione il consumo di altri tipi di proteine.

L’elevata presenza di vitamine (in particolare del gruppo B e D) e di amminoacidi rendono l’uovo un alimento perfetto davvero per tutte le età: consumarne con regolarità fin da piccoli contribuisce, per esempio, a regolare il metabolismo e a garantire una maggiore elasticità dei tessuti, senza contare il prezioso supporto alle performance intellettuali durante l’adolescenza.

Ma non finisce qui, perché la particolare concentrazione di vitamine del gruppo B e di ferro, rappresenta un ottimo alleato per la salute sia delle donne in gravidanza che delle persone più anziane: nel primo caso, infatti, aiuta a combattere pericolosi stati anemici dopo gravidanze e cicli mestruali, mentre in tarda età previene la degenerazione mentale favorendo il rinforzamento del sistema nervoso. In particolare le vitamine del gruppo B, riducendo il livello di omocisteina – uno dei principali fattori di rischio dei disturbi cardiaci – contribuiscono a tonificare il sistema immunitario apportando benefiche ripercussioni sulle funzionalità metaboliche.

Ridurre il consumo - già di per sé equilibrato - di uova nella speranza che possa comportare un repentino calo del colesterolo appare del tutto ingiustificato: in questo senso, numerosi studi hanno confermato che la soluzione a situazioni di ipercolesterolomia risieda proprio nel tuorlo – ricco di acidi grassi insaturi - e più nello specifico, nella colina in esso contenuta, fondamentale per la riduzione dell’assorbimento intestinale ed ematico del colesterolo.

Tuttavia, è bene sapere che qualora stiate seguendo un regime alimentare particolarmente restrittivo potete optare per frittate a base di solo albume, in ragione del suo contenuto meno elevato di grassi a vantaggio di proteine, sali minerali e acqua.

I modi per introdurre le uova nella propria alimentazione sono davvero tanti e, nella maggior parte dei casi, molto facili e veloci da mettere in pratica: oltre all’intramontabile frittata – semplice o farcita con verdure e formaggi – esistono numerosi metodi di cottura che vi consentiranno di realizzare ogni volta una ricetta nuova. Alla coque, sodo, in camicia, a occhio di bue, strapazzato, alla Benedict o in cocotte, l’uovo può essere personalizzato attraverso abbinamenti più o meno ricercati: pensate, per esempio, ai gustosi accompagnamenti con ingredienti come il salmone, gli asparagi o le zucchine. L’importante sarà procurarsi i giusti strumenti del mestiere ed optare per l’infallibile Cuoci Uovo della Linea Antiaderente di Lagostina per cimentarvi in originali frittate, perfetti occhi di bue e saporite omelette. Questa mini padella del diametro di 12 cm. vi consentirà di cuocere le uova a regola d’arte grazie al particolare rivestimento METEORITE® RESISTIUM: il nuovo antiaderente multistrato con finitura Top Coat, indispensabile per garantire una diffusione omogenea del calore su tutta la superficie senza il rischio che il cibo si attacchi o si bruci.