Italiano
Menu Cerca
submenusubmenu
< INDIETRO
Salute e benessere

Sport e alimentazione: come integrare al meglio le energie

E dopo lo sport… un bel piatto di pasta

I nostri amici cereali

La pasta, il riso e tutti gli altri cereali sono la prima fonte dei carboidrati complessi, lo spauracchio immotivato di chi vuole dimagrire. In realtà essi forniscono glucosio, che dà energia ai muscoli, e insieme ai carboidrati semplici, cioè gli zuccheri, rappresentano la nostra principale fonte energetica: garantiscono vitalità al cervello, contribuiscono a mantenere costante la temperatura corporea e consentono di bruciare i grassi.

Credenze da sfatare

Anni di propaganda sbagliata a favore di una o dell’altra moda alimentare hanno penalizzato molto il pane e la pasta, considerati i principali responsabili dell’accumulo di grasso indesiderato. A dirla tutta, qualunque elemento consumato in eccesso determina ingrassamento: l’unico modo per evitarlo davvero è che la nostra dieta quotidiana abbia come base i glucidi, ossia i carboidrati. Gli alimenti più ricchi di glucidi sono quelli di origine vegetale, come cereali, tuberi e legumi. Mangiamone dunque secondo le giuste proporzioni, ma non priviamocene del tutto.

Nutrizione e sport

L’organismo trae dal cibo l’energia di cui ha bisogno sia quando è a riposo, per mantenere in funzione gli organi vitali, sia durante l’attività fisica, per far funzionare i muscoli. Durante la digestione, i nutrienti contenuti nei cibi (i carboidrati, le proteine e i grassi) vengono scissi in molecole più piccole (glucosio, aminoacidi e acidi grassi) che in questa forma sono facilmente trasportati dal sangue fino alle cellule. Qui hanno luogo reazioni più complesse, il cui risultato finale è la produzione di energia.

Più aumenta l’attività fisica — come quando si pratica uno sport — più i processi si velocizzano per creare energia di pronto impiego. Il glucosio contenuto nei carboidrati è indispensabile per la produzione di questa energia, necessaria a fronteggiare gli sforzi in maniera ottimale.

Pasta per reintegrare l’energia

Quando l’impegno fisico aumenta, i nostri muscoli utilizzano la loro riserva di energia.

Finché questa è sufficiente, il muscolo resta integro e continua a consumare il glucosio accumulato, dopodiché comincia ad attaccare le proteine, quindi a consumare la massa muscolare. Per reintegrare energia e recuperare forza e tonicità muscolare, è necessario reintrodurre glucosio, quindi — perché no? — mangiare un bel piatto di carboidrati. Se poi si trattasse di pasta e fagioli, pasta con le alici o polenta e latte, si reintrodurrebbero anche le proteine e la forma fisica dello sportivo verrebbe recuperata ancora più rapidamente.