Italiano
Menu Cerca
submenusubmenu
< INDIETRO
Salute e benessere

La sicurezza alimentare

Evelina Flachi, Specialista in Scienza dell’Alimentazione, sottolinea gli aspetti da tenere in considerazione quando si parla di sicurezza alimentare: “La buona alimentazione è soprattutto un insieme di buone pratiche comportamentali. Questo vuol dire non soltanto attenzione alle proprietà nutritive dei cibi e alla loro provenienza, ma anche alle tecniche utilizzate in cucina e alle garanzie di sicurezza e affidabilità degli strumenti di cottura”.

La sicurezza alimentare deve diventare un valore fondamentale, in cucina così come a tavola. L’obiettivo è identificare, raccogliere, diffondere e favorire il trasferimento di buone pratiche comportamentali, tutelando i saperi (conoscenze e metodolo-gia di preservazione e cottura del cibo), così come i sapori di ogni paese e regione.

La buona alimentazione è quindi l’insieme di tutti quei comportamenti che permet-tono il mantenimento della propria salute nel rispetto dell’ambiente e degli altri, non limitando l’attenzione esclusivamente ad una buona ed equilibrata dieta alimentare.

Gli scenari attuali, legati all’applicazione delle nuove tecnologie e di un consumatore più consapevole, sono arrivati a coinvolgere ogni passaggio. Tutto, dalla produzione alla distribuzione, fino alla preparazione e al consumo, è volto ad ottenere prodotti che favoriscano sempre più una relazione positiva tra cibo e salute del con-sumatore.

L’uomo è al centro della catena alimentare, di un sistema che va ripensato attraver-so l’applicazione di nuove tecnologie, per renderlo ancora più sicuro e sostenibile.

Il termine “Sicurezza” deriva dalla radice latina di sine cura, cioè “Senza preoccupa-zione”. La sicurezza alimentare esisterà quindi nel momento in cui tutti, in ogni momento, avranno la possibilità fisica ed economica di accedere a risorse alimentari sicure e sufficienti per soddisfare il proprio fabbisogno (World Food Summit 1996). Tale definizione sarà valida con la doppia accezione di Food Safety & Food Security.

a. Food Security = “Garanzia in ogni momento di adeguate derrate alimentari di base per sostenere una pronta espansione del consumo alimentare". La Dichiarazione di Bali (1994) ammette che, a dispetto di una sostanziale crescita della produzione alimentare mondiale, il numero di persone malnutrite cresce quasi proporzionalmente.

b. Food Safety = Assicurare alimenti "Sani, completi e sicuri" per tutta la popolazine. Garantire quindi un’alimentazione che sia la migliore possibile sul piano nutri-zionale e della “Qualità", presentando i minimi rischi per la salute (assenza di contaminazioni e difetti di ogni tipo che possano provocare danni o patologie). L'interazione tra consumatori e prodotti torna a essere trasparente, grazie alle nuove reti di informazione e all’impegno di aziende virtuose, chiamate ad essere sempre più attente alle esigenze dei consumatori.

Per una buona alimentazione, oltre alla sicurezza alimentare e alla corretta scelta degli ingredienti, si rivela fondamentale la scelta del giusto strumento di cottura, garanzia di sicurezza e affidabilità. Troppo spesso ci si affida a strumenti privi di qualsiasi garanzia, sottovalutando l’importanza delle tecniche di cottura utilizzate. Per evitare ogni rischio è fondamentale scegliere correttamente, ponendo particolare attenzione alle tecnologie dell’azienda produttrice.