English
Menu Cerca
submenusubmenu
< GO BACK
L'antiaderente in cucina

Tutto quello che c’è da sapere sul rivestimento effetto pietra

Prezioso alleato di una cucina sana, veloce e leggera, l’antiaderente possiede diverse caratteristiche a seconda del materiale utilizzato: l’innovativo rivestimento effetto pietra vi stupirà grazie alle sue numerose funzionalità di impiego.

Si fa presto a dire “antiaderente”: tra i rivestimenti più utilizzati troviamo il PTFE – conosciuto in passato con la denominazione commerciale di Teflon – disponibile in diverse varianti sia nella composizione chimica, sia nell’estetica (nero, ad effetto pietra, colorato o con trame e greche). Si tratta di un materiale molto diffuso, versatile e soprattutto sicuro per la salute dell’uomo: basti pensare che proprio per le sue caratteristiche è utilizzato persino in campo medico per la produzione di alcune tipologie di protesi.

Tornando al mondo culinario, l’esigenza comune è comunque quella di evitare di bruciare i cibi e allo stesso tempo di utilizzare la minor quantità di condimento possibile per una cucina povera di grassi: vi accorgerete quindi che il risultato cambierà sensibilmente a seconda del tipo di padella che state utilizzando. Sicuramente il primo elemento da valutare è la qualità del materiale impiegato che, nel caso degli utensili antiaderenti, rappresenta un aspetto particolarmente delicato vista la possibilità di cucinare in quasi totale assenza di condimenti.

Da questo punto di vista, prestate attenzione che gli sturmenti che state utilizzando non abbiano al loro interno sostanze nocive come PFOA, cadmio e piombo e che siano prodotte con materiali atossici ed inerti, proprio come il PTFE.

Scegliere pentole, padelle, casseruole e tegami con rivestimenti antiaderenti significa quindi orientarsi su diversi materiali in base a specifiche esigenze di cottura e alla tipologia degli ingredienti utilizzati. La diffusione di utensili da cucina antiaderenti con rivestimenti a effetto pietra rappresenta in questo senso una tendenza fortemente innovativa che, seppur ispirata all’antica funzionalità della pietra ollare, riesce a conciliare le caratteristiche tipiche dell’antiaderenza con una elevata performance in cucina.

Oltre a questo, le particelle minerali indurenti presenti nel fondo rendono i rivestimenti in pietra più resistenti a tagli e graffi consentendo così una maggiore durata di utilizzo e, di conseguenza, un minor rischio di deperimento. In aggiunta, anche l’impiego di particelle di Titanio all’interno del rivestimento antiaderente, quale elemento chimico assolutamente naturale e atossico, consente una ancora maggiore resistenza e durata dello strumento.

Grazie all’utilizzo di utensili di questo tipo potrete sbizzarrirvi in ricette di vario tipo, cucinare a basse temperature e ridurre sensibilmente l’aggiunta dei condimenti, ispirandovi ad una cucina sana e leggera.

Per agevolarvi nella creazione di piatti di sicuro successo sfruttando al meglio tutte le caratteristiche della cucina antiaderente, Lagostina ha ideato la Linea Ingenio con Meteorite ®Rivestimento Mineral, extra resistente e rinforzato con particelle minerali. Una linea completa di tutti gli strumenti di cottura indispensabili - tra casseruole, tegami, padelle e wok - pensata per chi ama sperimentare creazioni originali in poco tempo e con estrema facilità: grazie al suo manico amovibile è infatti anche adatta all’utilizzo in forno.

Come tutti gli antiaderenti Lagostina è sicuro, privo di PFOA, cadmio e piombo, e vi permetterà utilizzi per qualsiasi tipo di cottura - gas, vetroceramica, piastra elettrica, induzione e forno – senza timori di alterazione del gusto dei cibi e soprattutto senza rischi per la salute.