English
Menu Cerca
submenusubmenu
< GO BACK
Cucinare a pressione

Idee salvatempo da cucinare con la pentola a pressione

Avere poco a tempo a disposizione non sarà più un problema: con la pentola a pressione riuscirete a portare in tavola ricette complesse ed elaborate con il minimo sforzo.

Ai fornelli, come nella vita, la fretta è cattiva consigliera: quando si ha poco tempo a disposizione, più che imbattersi velocemente in una decisione o nella realizzazione di un piatto, bisognerebbe fare un passo indietro e attendere il momento giusto. Se questa “regola di vita” può valere in linea di massima nelle scelte di tutti i giorni, non sempre vale lo stesso nel mondo della cucina.

Molto spesso la voglia di preparare manicaretti diversi dal solito o piatti elaborati da servire in occasione di una ricorrenza particolare può non coincidere con l’effettivo tempo di cui si dispone. La soluzione, in questi casi, è rappresentata da uno strumento tanto tradizionale quanto funzionale ed innovativo; la pentola a pressione. Le moderne caratteristiche di funzionamento non solo assicurano un’estrema versatilità di utilizzo, ma garantiscono il raggiungimento di ottimi risultati sia da un punto di vista nutrizionale che organolettico. La possibilità di cucinare nella metà del tempo ingredienti dalla consistenza particolarmente tenace e resistente consente infatti di preservare intatte le proprietà benefiche dei cibi senza rinunciare a quella morbidezza che si ottiene solo al termine di cotture dolci e lente.

Ecco allora che per sfruttare al meglio i punti di forza della pentola a pressione si possono recuperare tutte quelle ricette che per bontà vorremmo assaggiare più spesso, ma per motivi di tempo non abbiamo più preparato: dai più tradizionali brasati, bolliti, o zuppe, a piatti che a pressione sapranno stupirvi, come pesce, risotti o addirittura dolci, che torneranno nuovamente ad essere i protagonisti delle vostre tavole.

Con un po’ di dimestichezza e con il minimo sforzo potrete preparare in pochissimo tempo ricette elaborate scegliendo la tipologia di pentola a pressione che meglio si presta - in base alle proprie caratteristiche - ad assicurare il risultato ottimale.

Lasciatevi ispirare da queste semplici e pratiche idee salvatempo e non ve ne pentirete.

Zuppe e minestroni

I lunghi tempi di preparazione affidati ai tradizionali metodi di cottura possono, in alcuni casi, far cedere alla tentazione di acquistare preparati già confezionati pronti da scongelare. Se però non volete rinunciare alla genuinità delle verdure fresche e di stagione, la scelta ideale è quella di utilizzare per la realizzazione di zuppe e minestroni la pentola a pressione Domina® Vitamin di Lagostina: l’innovativa valvola a due pressioni permetterà, da un lato, di preservare le vitamine fino a 35% in più rispetto ad altri metodi di cottura, e dall’altro, di abbattere sensibilmente i tempi di preparazione. Ecco che allora, dopo aver fatto soffriggere gli odori con dell’olio extravergine d’oliva, non dovrete far altro che aggiungere le verdure tagliate di media/piccola dimensione insieme all’acqua o – se preferite – a del brodo vegetale fino a coprire completamente tutti gli ingredienti. Chiudete la pentola a pressione, impostate la valvola e non appena sentirete il sibilo abbassate al minimo la fiamma proseguendo la cottura per circa 20 minuti.

Carne e ragù

Requisito essenziale per un piatto di carne cotto a regola d’arte è il giusto grado di morbidezza. Per tagli particolarmente erti e spessi raggiungere risultati ottimali può essere tutt’altro che semplice: se, da un lato, prolungare anche di poco la cottura può rischiare di comprometterne la tenerezza, dall’altro, eccedere nel senso opposto può comportare il rischio di servirla cruda. Con la pentola a pressione tutto questo non sarà più un problema: sia che si tratti di bolliti, arrosti, brasati, spezzatini o di ragù, la scelta ideale è rappresentata dalla Briosa di Lagostina che, grazie al fondo incapsulato LAGOSEAL®PLUS a tre strati (acciaio-alluminio-acciaio), garantirà una perfetta diffusione del calore, riducendo al minimo il rischio di attaccamento dei cibi. Per preparare un delizioso ragù, basterà far cuocere per circa 5 minuti la carota, la cipolla e il sedano con dell’olio extravergine d’oliva, versare del vino bianco e lasciare evaporare. A questo punto aggiungete la carne e i pelati, chiudete la pentola a pressione, ruotate la valvola di esercizio sulla posizione 2 e dal momento del fischio lasciate cuocere per circa 45-50 minuti. Trascorso il tempo necessario, ruotate la valvola, lasciate uscire il vapore e, non appena il leverblock si sarà abbassato, aprite il coperchio.

Risotti

Mai come in altre ricette, la precisione nel giusto quantitativo di liquidi da aggiungere risulta così importante. La cremosità del risotto si gioca tutta sull’esatta proporzione tra la dose di brodo e quella di riso: una piccola disattenzione, sia in eccesso che in difetto, può rischiare di comprometterne il risultato rendendolo troppo asciutto o eccessivamente brodoso. In questo senso, la pentola a pressione La Classica di Lagostina offre un grande aiuto: grazie all’Ecodose si avrà sempre il giusto quantitativo di liquido per il vostro risotto. Ma non finisce qui, perché il suo speciale fondo Lagoplan® in alluminio e racchiuso tra due strati di acciaio consentirà al calore di diffondersi in maniera uniforme evitando l’attaccamento dei cibi. Per preparare il vostro risotto preferito non dovrete far altro che coprire completamente il riso con del brodo, chiudere la pentola a pressione e cuocere per soli 4 minuti. A questo punto, potete togliere dal fuoco facendo uscire il vapore lentamente, lasciate riposare il risotto per qualche secondo e mantecate con burro e parmigiano.

Dolci

Utilizzare la pentola a pressione consentirà di sbizzarrirvi non solo in preparazioni salate di primi e secondi piatti a base di carne o di pesce, ma anche nella creazione di deliziosi dolci, come budini, creme, soufflé, panne cotte e tortini al cioccolato. L’accessorio indispensabile concepito per sfruttare al massimo le potenzialità delle pentole a pressione nella preparazione di ricette dolci è il cestello in filo: una volta che avrete riempito gli stampi con il composto che avrete preparato potrete comodamente sistemarli nell’apposito cestello che a sua volta andrà adagiato all’interno della pentola a pressione per una cottura al vapore perfetta ed uniforme.