English
Menu Cerca
submenusubmenu
< GO BACK
Salute e benessere

Granola fatta in casa: i consigli per una colazione nutriente

Se i cereali a colazione hanno da tempo guadagnato un posto d'onore nelle abitudini degli italiani, negli ultimi anni si è aggiunta anche la frutta secca a insidiare l'accoppiata cappuccino e cornetto.

In linea con questi trend, si sta diffondendo infatti il consumo di granola, uno dei classici della colazione americana che prevede una ricca e nutriente miscela di semi, frutta disidratata, frutta secca e cereali legati da miele o sciroppo d'acero. Ne esistono moltissime varianti e la cosa bella è che ognuno può prepararsi la sua personale granola fatta in casa.

 

Granola o muesli?

La principale differenza con il muesli è che in questo caso il mix di ingredienti viene tostato in forno. La granola, inoltre, prevede un ingrediente in grado di legare tutti gli altri, come il miele, lo sciroppo d’acero o l’olio. C’è infine una piccola variante nel modo d’uso, perché il muesli può essere gustato sia freddo che caldo, mentre per la granola si consiglia latte freddo o yogurt.

In entrambi i casi, troviamo tanti ingredienti importanti per la salute, che abbassano la pressione, aumentano le difese immunitarie, migliorano la salute del cuore e i livelli di colesterolo. Si tratta di un'enorme fonte di energia sana, in grado di farvi affrontare tutte le fatiche della giornata.

Ecco quindi i passaggi per preparare un'ottima granola fatta in casa.

 

Ingredienti

Non c'è una lista predefinita, la granola può essere personalizzata in base ai propri gusti. Solitamente si utilizzano i fiocchi d'avena come base, da sostituire eventualmente con quelli di farro o di segale, e poi frutta secca, disidratata e semi a vostra scelta. Vi serviranno anche miele o sciroppo d'acero per legare il tutto.

La proporzione media è 200 g di frutta e semi, 500 g di fiocchi d'avena per la base e 100 g di miele o sciroppo d'acero da unire al mix.

 

Procedimento

Qualsiasi variante di ingredienti sceglierete, il procedimento è lo stesso.

Tritate grossolanamente la frutta secca con il nuovo tritatutto Lagostina e mettete in una ciotola. Aggiungete i semi e la frutta disidratata, il miele (o lo sciroppo d'acero), qualche cucchiaio d'acqua e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.

Ci sono anche versioni che prevedono la preparazione di un vero e proprio sciroppo: versate in una casseruola 50 ml di acqua, 50 g di miele, 25 ml di olio di semi di girasole e un cucchiaio di zucchero di canna e fate cuocere a fuoco lento fino all'ebollizione. Lasciate sobbollire per 5 minuti e poi amalgamatelo alla miscela di frutta e semi.

Prendete il composto e spalmatelo su una teglia ricoperta di carta da forno. Per una resa ottimale, assicuratevi che gli ingredienti siano ben livellati e non troppo sovrapposti. Mettete la teglia in forno preriscaldato statico a 160° sul ripiano centrale e lasciate cuocere almeno 30 minuti finché la granola non diventa croccante e ben dorata.

Ricordate di mescolarla ogni 10 minuti durante la cottura per evitare che si bruci. Una volta pronta, lasciatela raffreddare per almeno mezz’ora e poi rompetela con le mani in pezzi irregolari. Potete conservarla in un barattolo chiuso, durerà circa una settimana.

 

Consigli

Il vero consiglio è di sbizzarrirvi con combinazioni diverse. Utilizzare fiocchi d'avena, mandorle, nocciole, anacardi e frutti rossi, alimenti ricchi di fibre e Omega 3. Ma potete anche aggiungere noci pecan, pistacchi, pinoli, cocco essiccato e tutta la frutta disidratata che più gradite.

Potrete acquistare gli ingredienti nei negozi di alimenti sfusi, ormai diffusi un po' ovunque, per ridurre il consumo di plastica e imballaggi ed essere sicuri della provenienza e della qualità.

Per dare un gusto più speziato al vostro mix, usate miele, zucchero muscovado, cacao o cannella .

Infine, potete aggiungere frutta fresca di stagione al momento di gustare la vostra granola fatta in casa. Vi piace l'idea? Qui trovate altri consigli su come preparare e gustare i cereali.