English
Menu Cerca
submenusubmenu
< GO BACK
Salute e benessere

Energie primaverili: come rimetterle in circolo, grazie ai buoni alimenti e alla buona cucina

La primavera è la stagione della rinascita e della trasformazione, fuori dal “letargo” dell’inverno: un’esplosione di colori, vitalità e freschezza. Ci capita così di rifletterci in questo rinnovamento e di maturare con fervore nuove idee e nuovi progetti, ma proprio quando avremmo bisogno di slancio ed energia, accusiamo paradossalmente una grande stanchezza e difficoltà di concentrazione. Niente paura, è tutto molto naturale! 

Il nostro organismo si è adattato nei mesi passati a ritmi diversi, alla carenza di luce e ad una attività fisica ridotta, producendo più melatonina, un ormone che facilita il sonno. È per questo che proprio ora, quando avremmo bisogno di ripartire, in realtà vorremmo solo… dormire! Ci sono però alcuni consigli da seguire per rigenerare le energie ed in questo l’alimentazione è come sempre tua massima alleata. Partiremo quindi da alcune esigenze generali legate all’equilibrio fisico e mentale, cercando di suggerirti gli alimenti che più ti aiuteranno a perseguire questo obiettivo. 

Via le tossine. Come per le pulizie di primavera, anche per il nostro organismo è arrivato il momento di eliminare residui e tossine accumulate nei mesi invernali, dovuti al ridotto scambio con l’esterno, allo stress e ad una maggiore sedentarietà. In primavera quindi, come base di “detossificazione”, è importante più che mai bere molta acqua (almeno 2 litri al giorno). A questo abbinerai una dieta leggera: eviterai salse e condimenti pesanti, ridurrai latticini e proteine animali ed aumenterai il consumo di frutta fresca e verdura di stagione (soprattutto insalata a foglia verde, fragole, kiwi, spinaci, broccoli, cavoletti di Bruxelles, cime di rapa, tarassaco, rucola, cicoria…). Potrai anche bere tisane depuranti come quelle a base di cardo mariano od ortica e consumare carciofi, ricchissimi di antiossidanti, acido folico, vitamine del gruppo B - C ed ottimi protettori del fegato. 
In questo senso l’utilizzo della pentola a pressione è l’ideale perché permette di conservare più vitamine e Sali minerali rispetto alla cottura tradizionale

Più energia! Introdurrai nella tua alimentazione alcuni cibi “energetici”, pensando soprattutto alla colazione, come momento ideale: frutta secca (mandorle, noci, nocciole…) o muesli, insieme a bacche di goji, yogurt ed un frutto (o un avocado) sono il contributo più adatto e sono ricchi di vitamine del gruppo B ed omega 3. A pranzo privilegerai l’olio extra-vergine d’oliva, ottimo coadiuvante per il sistema cardio-circolatorio, privo di grassi “cattivi”.

Rimineralizziamoci. Anche i sali minerali sono fondamentali per ripristinare l’equilibrio del nostro metabolismo e riacquisire energia, soprattutto in un momento in cui una maggiore attività motoria e l’aumento della temperatura esterna può farli perdere con la sudorazione. Aggiungerai perciò germogli alle tue insalate: veri e propri integratori naturali, con un grande potere antiossidante, contengono proteine e vitamine del gruppo B, C, E. Oppure anche semi di zucca e di girasole, molto ricchi di magnesio, utili per il tono muscolare. Un’ottima scelta è anche la pappa reale o il polline, ideali per reintegrare energia e rinforzare le difese immunitarie. Infine anche la frutta fresca essiccata (come datteri, mele, albicocche, prugne, banane…) reintroduce nel nostro organismo calcio, magnesio, fosforo, potassio e non ultimo vitamine A, B1, B2, C.

Rilassiamoci… ai fornelli! Con la ripresa delle forze è anche molto importante concedersi spazio ed essere più indulgenti con se stessi, ascoltando i propri ritmi. Perché non dedicarsi allora ad attività rilassanti, che liberano la mente da pensieri ingombranti, soprattutto quando racchiudono in sé tutti i consigli precedenti? Puoi cucinare ad esempio una buona minestra con verdure di stagione, magari approfittando del tempo libero delle feste, oppure semplicemente di una pausa tutta per te. Ti proponiamo la ricetta della nostra Minestra di farro alla toscana, da preparare con la pentola a Pressione Lagostina.

Le virtù di questa ricetta sono molteplici. Innanzitutto grazie ai legumi (fagioli borlotti e piselli, che ti raccomandiamo di sbaccellare freschi - anche questo è un ottimo scacciapensieri, magari da fare in compagnia!): molto rimineralizzanti, sono ricchi di proteine, ma poveri di grassi. Abbinati ai cereali in una zuppa, sono a tutti gli effetti un piatto unico, con un bilanciamento ideale di carboidrati e fibre. Inoltre fagioli, piselli e cereali, essendo ricchi di vitamine del gruppo B, svolgono un’azione essenziale per il sistema nervoso. Anche il farro in particolare, ingrediente principe di questa ricetta, non si esime dal compiere il suo dovere: contiene moltissime vitamine e sali minerali (potassio, ferro e fosforo), un’alta percentuale di selenio (sostanza antiossidante) e facilita i processi di digestione e metabolismo. Infine, il metodo di cottura scelto, oltre ad accorciare moltissimo i tempi di preparazione, permetterà ai legumi e al farro di mantenere la giusta sgranatura e consistenza, senza disperdere fibre e sali minerali nell’acqua.

Buon appetito e buona primavera da Lagostina!