English
Menu Cerca
submenusubmenu
< GO BACK
Salute e benessere

5 idee per realizzare un aperitivo light

Come rendere il momento dell'aperitivo un alleato della linea senza rinunciare al gusto attraverso 5 ricette davvero semplici da preparare.

Colazione, pranzo, cena e i consueti spuntini salva linea: in realtà a questi 5 pasti giornalieri - consigliati da gran parte di nutrizionisti ed esperti di alimentazione - bisognerebbe aggiungere l'aperitivo, quale momento di convivialità ormai diffusissimo tra le nostre abitudini quotidiane. Che sia durante il weekend o al termine di una lunga e faticosa giornata lavorativa, l'occasione per concedersi un rilassante aperitivo è sempre dietro l'angolo.

Pur apportando notevoli benefici al nostro umore, essendo un ottimo rimedio per ricaricarsi e recuperare le energie perse, consumare di frequente aperitivi può rappresentare un vero e proprio attentato alla linea. Tuttavia con pochi e semplici accorgimenti potrete trasformare questa piacevole parentesi di relax in un prezioso alleato della vostra salute, a patto che scegliate cocktail non alcolici e i giusti abbinamenti tra ingredienti sani e leggeri.

Sì, quindi, a spremute di agrumi, drink a base di frutta o concentrati di pomodoro a cui accompagnare finger food di verdure, pesce e cereali integrali. Ovviamente, banditi fritti e tartine a base di pasta sfoglia, ricche di grassi saturi, che potranno essere facilmente sostituite da alternative altrettanto gustose ma decisamente meno caloriche.

Ecco allora 5 idee sfiziose e facili da preparare per realizzare un aperitivo all'insegna del gusto senza troppi sensi di colpa.

1. Grissini light al sesamo

In una ciotola mescolate 250 gr. di farina integrale insieme a 3 gr. di lievito di birra, un pizzico di zucchero e uno di sale. Formate un incavo al centro della farina e versate al centro 100 ml. di acqua tiepida insieme a 50 ml. di olio extravergine d'oliva. Iniziate ad impastare fino ad ottenere una consistenza liscia ed omogenea. Lasciate riposare l'impasto in una ciotola coperta con della pellicola a temperatura ambiente per circa due ore e, comunque fino al suo raddoppio. A questo punto preriscaldate il forno a 180°, riprendete l'impasto e dividitelo in piccole parti di circa 20 gr. l'una, con cui formerete dei sottili filoncini. Posizionateli in una teglia Virtruosa rivestita da carta forno, completate con una manciata di semi di sesamo per ogni grissino e infornate per circa 20 minuti.

2. Finger-food al salmone

Per la base utilizzate del pane raffermo, mettendo in ammollo in un bicchiere di latte tiepido all'incirca 250 gr. tra mollica e crosta, ridotta in pezzetti molto piccoli. Schiacciate il tutto con i rebbi di una forchetta, eliminate il liquido in eccesso e rivestite lo stampo da muffin Virtruosa, leggermente imburrato e infarinato. Fate cuocere in forno già caldo per circa 10 minuti fino a che il pane non diverrà dorato. Intanto, in una ciotola mescolate 400 gr. di Philadelphia con 200 gr. di salmone affumicato tagliato a striscioline. Aggiustate di sale e insaporite con dell'aneto fresco. Farcite le vostre tartine a base di pane e completate con un pezzetto di salmone e un pizzico di erba cipollina tritata.

3. Polpette di tonno con crema di zucca

Mondate e tagliate a pezzetti 200 gr. di carote e 200 gr. di zucca: lasciatele bollire in abbondante acqua salata finché non risulteranno belle morbide. Scolatele e frullatele insieme ad un filo d'olio extravergine d'oliva in modo da ottenere una crema. Aggiustate di sale e di pepe. Intanto, in una ciotola mescolate 500 gr. di tonno sott'olio con 250 gr. di ricotta, 3 cucchiai di pangrattato e del prezzemolo fresco fino a che l'impasto non diventi morbido ma al tempo stesso non troppo umido. Prendete un cucchiaio di impasto e formate delle palline della grandezza di una noce, passatele nel pangrattato e posizionatele su una teglia della linea Virtuosa di Lagostina rivestita da carta forno. Infornate in forno già caldo a 180° per circa 15 minuti. Servite le polpettine insieme alla crema di zucca e carote completando con qualche rametto di rosmarino.

4. Frittatine di albumi al formaggio

In una terrina sbattete 4 albumi con 3 cucchiai di latte, 50 gr. di parmigiano grattugiato, un pizzico di sale e uno di pepe. Fate scaldare un filo d'olio in una padellina antiaderente dai bordi bassi, come il cuoci uovo Lagostina, versate un cucchiaio di impasto a base di albumi e fate cuocere su entrambi i lati fino ad ottenere delle frittatine. Spalmate la superficie con del formaggio fresco, chiudete la frittata completando con una spolverata di parmigiano grattugiato. Infornate in modalità grill per circa 3 minuti fino a che il formaggio non si sarà sciolto. Tagliate le vostre frittate ripiene in piccoli pezzetti e serviteli con l'aiuto di colorati stuzzicadenti.

5. Cialde di parmigiano in pinzimonio

Ritagliate un foglio di carta forno e ricavate dei quadrati di circa 20 cm. per lato, con l'aiuto di un cucchiaio stendete uno strato di parmigiano grattugiato e cuocete nel forno a microonde alla massima potenza fino a che il formaggio non inizierà a sciogliersi. A questo punto, prendete i quadrati di carta forno coperti dal parmigiano e rivestite il fondo di bicchieri o ciotoline capovolte in modo da conferire la forma concava di un contenitore. Aspettate qualche minuto e non appena il parmigiano si sarà solidificato staccatelo delicatamente dalla carta forno. Farcite le cialde così ottenute con dello yogurt magro, al quale avrete aggiunto del succo di limone e le erbe aromatiche che più preferite - e completate con delle verdure crude tagliate a striscioline, come cetrioli, carote, sedano e finocchi.